Revisione del canone di locazione

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

ufficio competente: Ufficio Utenti (Area Gestionale) - Tel. 0425/204922

modalità di inizio della procedura:

Domanda di revisione del canone da parte dell'assegnatario.

modulistica:

richiesta di riduzione del canone di locazione (scarica pdf)

richiesta di riduzione del canone di locazione per presentazione in ritardo della documentazione richiesta (scarica pdf)

documentazione necessaria:

Certificazioni anagrafiche attestanti le modifiche della situazione familiare: di morte o di residenza della persona che esce dal nucleo familiare; stato di famiglia dei restanti occupanti l'alloggio; documentazione utile per attestare la diminuzione del reddito; la più recente certificazione reddituale relativa a tutti i componenti.

descrizione della procedura:

L'ufficio esamina la domanda, aggiorna la situazione anagrafica, ricalcola il canone sulla base della nuova situazione familiare, aggiorna la bolletta d'affitto.
L'aggiornamento della bolletta avviene con decorrenza: solo in caso di decesso o di trasferimento di un componente del nucleo familiare: dal mese successivo a quello di presentazione della domanda;
in generale: dal mese successivo all'espletamento degli accertamenti da parte dell'Ater relativamente alle diminuzioni di reddito.

note e osservazioni:

Non sempre il variare del reddito familiare comporta una variazione del canone, poiché gli assegnatari sono divisi in fasce con parametri compresi tra un minimo e un massimo.


"Regolamento per la revisione del canone di locazione" (vedi)