Cambio di alloggio

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

ufficio competente: Ufficio Utenti (Area Gestionale) - Tel. 0425/204910

modalità di inizio della procedura:

Presentazione di domanda da parte dell'assegnatario, su modulo predisposto dall'Azienda, in occasione della pubblicazione del bando di mobilità, pubblicizzato mediante appositi avvisi affissi presso l'ATER e i Comuni.

documentazione necessaria:

Eventuali certificazioni sanitarie accertanti lo stato di salute.

descrizione della procedura:

La domanda viene sottoposta alla valutazione dell'Azienda ed in base alle priorità stabilite dalla legge viene elaborata una graduatoria che è pubblicata all'Albo del Comune competente.
Il Comune e l'Azienda elaborano un piano di mobilità tenendo conto degli alloggi disponibili per l'assegnazione e delle esigenze dei richiedenti. Il Comune comunica con lettera raccomandata l'alloggio che si propone per il cambio. Gli interessati hanno venti giorni di tempo per presentare opposizione.
In caso di rinuncia non motivata il richiedente viene escluso dalla graduatoria.

note e osservazioni:

Sono ammesse le richieste di cambio alloggio consensuale. Entrambi i richiedenti devono presentare domanda all'Azienda chiedendo di essere autorizzati a scambiarsi gli alloggi. In entrambe le procedure di cambio di alloggio consensuale o per bando di mobilità, prima di procedere al cambio, l'Azienda provvede a verificare i requisiti previsti per la permanenza negli alloggi pubblici.

modulistica:

richiesta di cambio alloggio consensuale - 2 richiedenti (scarica pdf)

richiesta di cambio alloggio consensuale - 3 richiedenti (scarica pdf)