Amministrazione Trasparente

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Il Decreto Legislativo 14 Marzo 2013 n. 33 (entrato in vigore il 20 Aprile 2013) ha riordinato gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle Pubbliche Amministrazioni.

L'art. 24-bis del D.L. 24-06-2014 nr. 90 (in vigore dal 19 Agosto 2014), convertito dalla Legge 11 Agosto 2014 n.114, ha esteso l'ambito soggettivo di applicazione del Decreto Trasparenza, oltre alle Pubbliche Amministrazioni di cui all'art. 1 co. 2 del Decreto Legislativo 30 Marzo 2001, nr. 65, anche a:

comma 2 lett. a)  agli enti di diritto pubblicoi non territoriali nazionali, regionali o locali, comunque denominati, istituiti, vigilati, finanziati dalla pubblica amministrazione che conferisce l'incarico, ovvero i cui amministratori siano da questa nominati;
comma 2 lett. b) limitatamente all'attività di pubblico interesse disciplinata dal diritto nazionale o dell'Unione europea, agli enti di diritto privato in controllo pubblico, ossia alle società e agli enti di diritto privato che esercitano funzioni amministrative, attività di produzione di beni e servizi a favore delle amministrazioni pubbliche o di gestione di servizi pubblici, sottoposti a controllo ai sensi dell'art. 2359 del codice civile da parte di pubbliche amministrazioni, oppure agli enti nei quali siano riconosciuti alle pubbliche amministrazioni, anche in assenza di partecipazione azionaria, poteri di nomina dei vertici o dei componenti degli organi.

La sezione è in corso di aggiornamento in relazione alla produzione delle informazioni richieste secondo lo schema indicato dallo stesso Decreto.